La criptovaluta EOS

EOS è una società da 6 miliardi di dollari che si posiziona al 14° posto per capitalizzazione. I token di EOS sono attualmente scambiati a circa 8 euro (circa 10 dollari).

Cos’è EOS

La criptovaluta EOS è molto simile a quella di Ethereum, infatti entrambe sono supportate da smart contract, come del resto avviene anche in NEO.

EOS nasce per risolvere alcune problematiche presenti in Ethereum, tra cui:

  • La scalabilità;
  • La flessibilità;
  • L’usabilità.

Per maggiori informazioni sulle Criptovalute vedi: http://www.lecriptomonete.net/

Dan Larimer

Il fondatore di EOS si chiama Dan Larimer, un programmatore molto carismatico promotore di svariati progetti di successo.
Dan Larimer è definito un visionario in anticipo sui suoi tempi.
La domanda che dobbiamo porci è se il non riuscire a rimanere fisso su un progetto è sintomatico di una bassa redditività a lungo termine.
Dan Larimer è un ragazzo carismatico e venditore nato, la sua forza è la visione avvincente dei suoi progetti e più di una volta si è dimostrato abile nel dotare un supporto sufficiente ai suoi progetti per tramutarli in realtà.

Eos eliminerà Ethereum?

EOS è stato definito come il killer di Ethereum, ma per eliminare Ethereum probabilmente ci vorrà più di EOS dato che Ethereum ha raggiunto e superato i mille euro ed è la criptovaluta più utilizzata, con oltre un milione di transazioni al giorno.

“Attualmente l’unica cosa che EOS è riuscita a fare è accrescere il conto in banca dei suoi creatori.”

Questa riflessione nasce anche da pensiero di molte persone che guardano a EOS come un recipiente vuoto con il solo scopo di far arricchire i propri creatori.

Inoltre, ci sono diversi punti interrogativi sulle fondamenta su cui si base Eos, ovvero:

  • Diritti;
  • Usi;
  • Scopi;
  • Caratteristiche.

Una volta che EOS passerà da Ethereum alla sua blockchain, gli investitori EOS potrebbero utilizzare i loro token, anche se la redditività del progetto rimane discussa.

“Il progetto Eos è definito da molti come un bellissimo specchio fumoso.”

Un progetto troppo lungo

Il ciclo di sviluppo di EOS è troppo lungo per il settore delle criptovalute, regalando un ampio margine di anticipo per i potenziali e reali concorrenti. Basti pensare che se Ethereum risolve i problemi legati alla scalabilità del tempo, nessun progetto potrà sostituirlo.

Inoltre, come detto in testa all’articolo, lo sviluppatore Dam Larimer non ha mai chiuso un progetto.

Vedi anche: http://www.lecriptovalute.net/

You may also like