Come funziona il Trading Bitcoin?

Il Bitcoin con la sua tecnologia, dal giorno del suo esordio, ha messo sottosopra il mondo dei pagamenti.

Oggi è la più popolare criptovaluta tra quelle che sono in circolazione. Tutto sommato questo è normale visto che si tratta della prima criptovaluta ad essere stata realizzata. Dopo di essa sono nate alte centinaia di monete digitali.

In specifico il Bitcoin fu realizzato nel 2009 da Satoshi Nakamoto, si pensa che non sia il suo vero nome anzi si è supposto che a creare la moneta sia stato un gruppo di persone che si sono nascosti dietro un nome di fantasia.

Fatto sta che questa è stata un’invenzione che ha rivoluzionato il sistema dei pagamenti online.

Questa nuova moneta si è distinta subito per il fatto che è caratterizzata da una rete di computer decentralizzata, quindi non è controllata ad esempio da una banca centrale.
Si tratta di computer che sono collegati tra di loro da ogni parte del mondo. Operano tutti insieme e in questo modo, grazie alla crittografia, riescono a tenere la rete in sicurezza. Ogni transazione avviene in forma anonima, i dati degli utenti sono protetti.

I Bitcoin sono nate per essere utilizzate come delle tradizionali valute, con la differenza che queste esistono solo in formato digitale.

Si possono comprare beni di ogni genere, l’importante è che il commerciane preveda questo tipo di pagamento. A oggi si possono contare molti esercizi commerciali che accettano di essere pagati in bitcoin.

Inoltre si può investire in Bitcoin, comprandoli o speculando su di essi tramite il Trading Online.

La maggior parte degli investitori preferisce fare trading, perché acquistare Bitcoin molto spesso si scopre essere un sistema macchinoso se non si sa bene ad esempio come funzionano le piattaforme di trading online.

Purtroppo c’è chi approfitta di questo e apre questo tipo di siti solamente per rubare i soldi agli utenti che ci si iscrivono.
Oggi però fortunatamente ci sono più informazioni in rete che ci guidano a fare le scelte giuste e una tra queste è quella di cercare broker online certificati e regolamentati e che quindi mettano a disposizione piattaforme di trading che permettono appunto di investire in Bitcoin. Ad esempio devono possedere la certificazione rilasciata dall’ente di controllo europeo come CySEC.

In particolare quando si investe in Bitcoin gli investitori scelgono di farlo tramite il trading CFD (Contract for Difference).
Questo metodo permette di guadagnare sia se il Bitcoin subisce un rialzo e quindi procedono con l’acquisto (andare Long) e sia se il Bitcoin subisce un rialzo e quindi procedono con la vendita (andare Short).
In questo modo il trader può approfittare di qualsiasi direzione possa prendere il mercato dei bitcoin.
Inoltre può trarre vantaggio della leva finanziaria che permette agli investitori di versare solo una piccola parte del proprio capitale per trarre poi un maggiore profitto.

Questo è vero che è un vantaggio, ma solo in caso di esito positivo perché al contrario se il mercato dovesse andare in direzione opposta alla vostra andreste incontro a delle forti perdite.

Il trading CFD non è un gioco, è un’attività che deve essere presa seriamente. Nel trading si investono i propri soldi e quindi se prendete tutto con superficialità nel giro di pochi minuti vi potreste trovare senza soldi.

Se invece effettuate le operazioni con coscienza e serietà vedrete che ne potrete trarre solo che vantaggi. Inoltre state investendo su un asset finanziario che si è dimostrato essere molto remunerativo. Negli anni il suo valore non ha fatto altro che salire, essendo volatile ha avuto e continua ad avere i suoi alti e bassi ma questo

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto